Contenuto Principale

SAN SEVERO: Colpi di pistola ad altezza d'uomo in via Mario Carli contro case e negozi PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
In evidenza
Venerdì 17 Maggio 2013 06:23

L'allarme sociale continua a crescere nel quartiere di Via Mario Carli, chiamato "Bronx" di San Severo, rione popolare che conta nel complesso quasi 157 abitazioni dislocate su due lotti.

Martedì pomeriggio intorno alle 15.00


 

sarebbero partiti una raffica di colpi d'arma da fuoco da un'abitazione della famiglia Iacobazzi, collegata a Paolo Iacobazzi, noto pluripregiudicato collegato alla SCU pugliese, degli anni '90, ex pentito di mafia, e collaboratore di giustizia. Dal 2012 il boss è di nuovo agli arresti presso la Casa Circondariale di Foggia, insieme al figlio e al genero, con l'accusa di tentato omicidio e percosse perpetrate il 4 aprile 2012 ai danni di P.G, inquilino della stessa abitazione posta nuovamente sotto assedio.

Secondo il racconto di alcuni testimoni,

G.I. – minorenne, figlio del fratello del boss, detto "u'ciopp", sarebbe stato visto mentre raccoglieva i bossoli delle cartucce, appena dopo la raffica di colpi di fucilate partite dal cancello di fronte l'abitazione di P:G, in pieno giorno e alla presenza di minori. Persone appartenenti alle famiglie prese di mira, che hanno voluto mantenere l'anonimato, raccontano di aver ricevuto, circa tre settimane fa una lettera contenente minacce di morte rivolte anche ai loro figli.

La missiva riporterebbe la firma di Paolo Iacobazzi, lettera, che il pregiudicato avrebbe spedito dal carcere, nella quale avrebbe minacciato di morte due famiglie in particolare, se non avessero deciso di lasciare la loro abitazione.

da Stato Quotidiano

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna